+39 (324) 8644141

+39 (324) 8644141

info@usastudentadvisor.it

Come Entrare ad Harvard: La Guida completa

L’Università di Harvard è la più antica e famosa università degli Stati Uniti. 

Fondata nel 1636, è famosa per essere molto prestigiosa e per aver formato, nel corso dei secoli, personalità di spicco della storia mondiale. 

L’università si trova a Cambridge, nello Stato del Massachusetts, poco lontana da Boston, ed è membro fondatore della Ivy League, una lega composta dalle otto università americane più prestigiose di sempre. 

Tra gli studenti più celebri di Harvard ci sono otto presidenti USA, ben 150 premi Nobel, diversi Premi Pulitzer e Oscar e moltissimi medagliati olimpici.

Non solo, ci sono anche 3 nostri studenti ammessi nella classe del 2028 su un totale di 6 italiani ammessi! Clicca qui per scoprire di più su come abbiamo aiutato Leonardo, Elena e Gianmarco ad essere ammessi a Harvard, oppure richiedi una consulenza gratuita con i nostri esperti

Se anche tu sogni di entrare a far parte della rosa dei suoi circa diecimila studenti, dovrai impegnarti molto e convincere il consiglio di ammissione che anche tu hai tutte le carte in regola per diventare un’eccellenza nel campo che hai scelto!

Ovviamente, sono moltissime le persone che ogni anno cercano di entrare ad Harvard, e il tasso di esclusione è molto alto, arrivando a toccare il 95-96%.

Questo, però, non deve scoraggiarti: entrare ad Harvard è difficile, ma non impossibile.

Tutto sta nel capire bene il processo di ammissione.

La prima cosa che dovrai fare, infatti, sarà capire cosa sta cercando Harvard e in che modo la tua application verrà valutata. 

Se elaborerai una strategia mirata e presenterai una candidatura accurata e studiata fin nei minimi particolari, anche tu avrai buone possibilità di entrare a far parte della cerchia di privilegiati iscritti ad Harvard.  

D’altronde, ci siamo qui noi, pronti ad aiutarti! Abbiamo aiutato oltre 500 studenti ad entrare nella loro università dei sogni con il nostro servizio College Counseling, sarai tu il prossimo?

Se vuoi avere più informazioni per massimizzare le tue chance di ammissione, partecipa al Webinar che terremo il 26 Giugno: clicca qui per iscriverti.

Oppure prenota una consulenza gratuita con i nostri consulenti!

Panoramica del processo di ammissione

Tutta la documentazione necessaria per la candidatura ad Harvard va preparata almeno un anno prima, ma non disperare, con il nostro aiuto, Elena è entrata a Harvard contattandoci poco prima della deadline! Dal momento che il processo di ammissione si basa su un’analisi molto attenta del profilo dello studente, richiede in genere molto tempo e inizia almeno 12 mesi prima dell’anno accademico per il quale si fa domanda di ammissione. Cosa aspetti, richiedi una consulenza per scoprire quali parti del tuo profilo puoi migliorare in vista di un’application ad Harvard!

L’ammissione regolare si chiude di norma il primo gennaio. È possibile però inviare la domanda anche in Early Action, entro il 1 di Novembre, aumentando, secondo le statistiche, le tue chance di essere ammesso e ottenendo riscontro entro la fine di Dicembre. Non sempre però è l’idea migliore, andrà applicata un po’ di strategia e project working per verificare che il tuo profilo sia pronto.richiedere l’ammissione anticipata, che scade il primo novembre.  Per la regular decision, ovvero l’application entro il primo di gennaio, la risposta si avrà il giorno dell’IVY DAY, che cambia di anno in anno e generalmente è verso la fine di marzo.

Chi vuole entrare ad Harvard deve necessariamente possedere alcuni requisiti e presentare una documentazione molto variegata che comprende diversi attestati e documenti.

Una conoscenza eccellente dell’inglese, ovviamente, è conditio sine qua non e può essere certificata per mezzo di certificati come il TOEFL o il test IELTS. 

Grazie alle nostre relazioni strette con gli enti che certificano i test di lingua e di ammissione e al nostro servizio Exam Prep, ti prepareremo al meglio per ottenere il livello richiesto da Harvard e altre top universities. Senti direttamente dalla nostra studentessa Andrea una nostra studentessa e vincitrice del nostro UNI Scholarship Fund come UNI Student Advisors l’ha aiutata a raggiungere il livello di inglese per entrare in una top university in US!.

Per verificare il tuo livello attuale di inglese, i nostri consulenti sapranno indicarti quanto tempo e preparazione sarà necessaria per raggiungere l’obiettivo!

Per quanto riguarda i risultati scolastici, la media scolastica dovrà essere piuttosto alta, ma spesso non è tutto, o al contrario, una media non superiore al 9 non è necessariamente indice di rifiuto automatico. 

Chi pensasse che eccellenti risultati scolastici assicurino l’ammissione sbaglierebbe: le competenze teoriche e accademiche, da sole, non bastano. In gran conto si tengono le cosiddette esperienze extracurriculari, soprattutto quelle inerenti al settore accademico scelto. Ma non solo! Il team di UNI Student Advisors, comprendente counselor e tutor madrelingua con anni di esperienza, ha identificato delle macro aree che vengono prese in considerazione dalle top università statunitensi, compresa Harvard, nella valutazione di un candidato. Per saperne di più, ti aspettiamo al Webinar!

L’approccio di Harvard, infatti, è di tipo “olistico”: viene preso in considerazione il candidato nel suo complesso: i suoi risultati scolastici e quelli personali, il suo talento e il suo carattere, la sua personalità e le sue doti, le sue esperienze e i suoi sogni.

Per inviare la domanda, è necessario passare tramite Common Application, ente che regola le domande alle università statunitensi che prevederà di inoltrare tra gli altri:

  • Essay principale: un saggio di massimo 650 parole comune a tutte le università, che molto spesso rappresenta il nodo cruciale dell’application. I consulenti madrelingua di UNI Student Advisors hanno anni di esperienza negli uffici di ammissione delle università, compresa Harvard. In questo video Valerie – Head of Counselors in UNI Student Advisors – nonchè ex alunna di Harvard e intervistatrice per Harvard, ci racconta i valori fondamentali da far emergere nei tuoi scritti
  • Saggi aggiuntivi: Harvard e diverse altre università richiedono saggi aggiuntivi per scavare a fondo nelle tue passioni e personalità
  • Activities List: ecco la tua occasione per mostrare le tue attività extracurriculari, ma attenzione, ci sono pochissimi caratteri. Qual è la più rilevante? Quale inserire per prima? Il nostro College Counseling ti aiuta anche con questo
  • Risultati degli esami standardizzati: SAT o ACT, che potrai centrare con la nostra preparazione. Scopri come Federica ha ottenuto un SAT da 1520 entrando in un’università con un tasso di ammissione di meno del 7%!

A questi dovranno essere aggiunti diversi documenti e materiali extra per i quali dovrai collaborare con la tua scuola:

  • Lettere di referenza: almeno due da insegnanti e 1 dallo school counselor. La tua scuola non ha un counselor? Non preoccuparti, ti aiutiamo noi!
  • Secondary School Report: fornisce una panoramica del curriculum scolastico, include le pagelle scolastiche, una lettera di raccomandazione e un profilo dello studente, per questo collaboriamo da anni con scuole italiane e internazionali per massimizzare il processo
  • Midyear School Report: una relazione scolastica di metà anno, se richiesta.

UNI Student Advisors guida la tua scuola in ognuna di queste attività, collaborando a stretto contatto con loro ed assicurandosi che la tua scuola presenti al meglio la tua candidatura. Scopri come parlando direttamente con uno dei nostri esperti.

Una volta presentata la candidatura, esiste la possibilità di essere invitati a sostenere un colloquio. Con i nostri consulenti madrelingua ti prepareremo per massimizzare le tue chance! Gianmarco quest’anno è stato invitato a ben due interview da Harvard! 

Come si evince già da quanto detto finora, la candidatura per essere ammessi ad Harvard è un processo complesso che non riguarda soltanto i meri risultati scolastici, prevede diversi prerequisiti, la presentazione di un gran numero di documenti e una tempistica ben precisa. Trovarsi completamente soli davanti ad una tale prova rischia di compromettere le possibilità di successo. La scelta migliore è affidarsi a un college Counselor dotato di una solida esperienza in materia. 

Noi di UNI Student Advisors possiamo supportarti nel percorso di ammissione ad Harvard in maniera completa, con programmi personalizzati e di assistenza, guidandoti in ogni singola attività del percorso, dalla ricerca del corso più adatto a te alla preparazione per l’iter di ammissione, dalla stesura dell’application alla preparazione della documentazione. Saremo al tuo fianco passo dopo passo!

 Profilo accademico richiesto per l’ammissione ad Harvard

Harvard è una università rinomata che può permettersi di selezionare in maniera molto rigorosa i suoi aspiranti studenti, accettando solo le eccellenze.

È evidente, insomma, che chi si candida per questa università deve avere un profilo scolastico eccellente: ottimi voti, ottimo voto di maturità, eccellente profilo studentesco.

Come abbiamo visto, possedere tutti questi requisiti, però, non è una garanzia per l’ammissione, ma sicuramente essi costituiscono una premessa indispensabile.

Molto importante è il cosiddetto GPA, acronimo di “Grade Point Average”. Si tratta, in pratica, di una “Media Ponderata dei Voti”, ovvero di un indicatore utile a valutare le prestazioni accademiche. Non preoccuparti però, la parola più importante nel processo di ammissione a Harvard è “crescita”, ed è questo che ti aiuteremo a dimostrare nel tuo percorso.

Altrettanto importanti sono i punteggi ottenuti ai cosiddetti test standardizzati, come il SAT (Scholastic Assessment Test) e l’ACT (American College Testing).

Si tratta di test che valutano le capacità accademiche degli studenti e le conoscenze acquisite in materie come matematica, lettura e scienze. I punteggi ottenuti in questi test sono parte del processo di ammissione: essi, a partire dalla classe del prossimo anno sono tornati ad essere obbligatori. È, dunque, molto importante prepararsi adeguatamente.  

Ne facciamo una brevissima panoramica:

  • Il SAT (Scholastic Assessment Test): dura tre ore e mezza e si divide in tre parti, critical reading, writing e mathematics
  • L’ACT (American College Testing): si compone di quattro parti, un test di inglese, un test di matematica, una prova di lettura, un test di ragionamento scientifico e una parte opzionale dedicata alla scrittura

L’importanza delle attività extracurriculari e degli essay per l’ammissione ad Harvard

Molto importanti, per l’ammissione ad Harvard, sono anche le attività extracurriculari, che possono avere un impatto davvero significativo sul processo di ammissione.  

Harvard, infatti, così come la gran parte delle università estere più prestigiose, cerca studenti non solo dotati e preparati, ma anche in grado di dimostrare impegno e leadership anche al di fuori dell’ambito strettamente accademico. Un resoconto delle proprie attività extracurriculari dice molto sulle proprie passioni, abilità e sui propri interessi, oltre a dimostrare, naturalmente, il proprio livello di impegno e di motivazione, nonché la propria curiosità intellettuale.  

Nel momento in cui dovrai scegliere le attività extracurriculari da includere nella tua candidatura, è importante che ti concentri innanzitutto su ciò che ti appassiona e ti interessa veramente. In secondo luogo, fondamentale è che le attività che scegli di riportare riflettano i tuoi interessi, le tue aspirazioni e le tue abilità e che quindi ci sia un nesso tra di esse e il percorso accademico che hai scelto.  

Anche il modo in cui presenterai queste attività sarà decisivo: è importante che tu riesca a evidenziare il tuo coinvolgimento attivo, l’impatto che sei riuscito ad avere sull’organizzazione o la comunità di cui hai fatto parte, la tua leadership, i risultati che hai raggiunto o hai contribuito a raggiungere.  

Può valere tutto: dal volontariato all’impegno nelle istituzioni rappresentative scolastiche, dal volontariato allo sport. L’importante è che tu sappia presentarle in modo da dimostrare il tuo attivismo e il legame che esse hanno con la carriera accademica che hai in mente. In questo video la nostra Head of Counselors Valerie ti aiuta ad identificare le migliori attività extracurricolari in base a ciò che cerca Harvard ed altre delle migliori università in America.

Come anticipato, nel Webinar andremo a fornire maggiori dettagli, ti aspettiamo!

Redigere una lettera di presentazione vincente per l’ammissione ad Harvard

Un’altra parte importante della candidatura ad Harvard è la cosiddetta lettera di presentazione.

Il suo scopo è quello di rifletterti, sia come studente che come individuo. 

Per questo, è molto importante che essa sia ben strutturata, che contenga tutte le informazioni utili a tracciare un ritratto completo di te, della tua personalità, del tuo talento, delle tue esperienze e delle tue aspirazioni. 

Essenziale è che la lettera di presentazione sia ben scritta, che non si perda in inutili giri di parole e che ti descriva efficacemente. 

Metti TE al centro, dimostra passione, carattere, curiosità e commitment, come suggerito da Valerie!

Non dimenticare di parlare anche dei tuoi interessi e delle tue passioni e di come essi contribuiscono alla tua crescita personale. L’intera lettera, naturalmente, dovrà essere scritta con uno stile personale, autentico, originale, cosi come suggerito dalla nostra Valerie o da Mattia.

Lo scopo principale, della lettera come di tutta la candidatura, dev’essere quello di raccontare la tua storia come unica, diversa da tutte le altre, fatta di successi, ma anche fallimenti e crescita personali, di aspirazioni e di talento, di competenze e di voglia di acquisirne di nuove. 

Saggi aggiuntivi e lettere di referenza per l’ammissione ad Harvard

Molto importante la parte dei saggi aggiuntivi, ovvero dei testi che possono far emergere informazioni ulteriori rispetto a quelle che possono evincersi dalle altre sezioni dell’application. 

I saggi aggiuntivi possono includere informazioni su argomenti specifici, esperienze significative, sfide personali superate, passioni e interessi particolari. Un’opportunità in più, insomma, per distinguersi dagli altri candidati, per mostrare appieno la propria personalità, la propria motivazione e le proprie aspirazioni. 

Infine, non da trascurare è il ruolo che può svolgere la lettera di referenza nella candidatura. Una lettera di referenza ben scritta, infatti, dà al comitato di ammissione l’opportunità di capire come ti vede chi ti conosce bene e conosce la tua personalità e le tue qualità a fondo.  

Prepararsi per il colloquio con Harvard

Una volta fatti tutto quanto ti abbiamo spiegato finora, arriva il momento dell’intervista, del colloquio. Essere nervosi al solo pensiero è assolutamente normale, ma la cosa migliore è non cedere a questo nervosismo e prepararsi per tempo e bene. 

Il colloquio, sostanzialmente, assume la forma di un colloquio amichevole con uno studente di Harvard. Immaginalo come molto corretto, ma non eccessivamente formale. 

Aspettati, inoltre, di discutere di qualsiasi argomento di interesse sociale e non solo di temi accademici. Quello che deve fuoriuscire da questa conversazione, infatti, è soprattutto la tua personalità e le tue ambizioni.  

Durante il colloquio, potrai dover parlare dei tuoi corsi preferiti, ma anche delle tue attività extracurriculari, delle tue passioni, delle tue aspirazioni. Sicuramente, ad un certo punto, dovrai rispondere alla domanda fatidica: “perché proprio Harvard?” e, poi ad un’altra che forse non ci si aspetta ma che dice molto dell’approccio di questa università: “in che modo credi di poter contribuire alla comunità di Harvard?”.  

Faremo del nostro meglio per aiutarti, raccontaci delle tue motivazioni che ti spingono ad applicare a Harvard!

Considerazioni finanziarie per l’ammissione ad Harvard

Molti di voi si staranno chiedendo quanto costa presentare la candidatura e, in caso di ammissione, studiare, ad Harvard.

Per quanto riguarda la candidatura, questa ha un costo molto basso: occorre pagare una application fee il cui costo è inferiore ai cento dollari e il cui pagamento deve essere effettuato comodamente online.

Studiare ad Harvard, invece, è molto costoso. I costi complessivi, che includono la retta annuale, l’alloggio, l’assicurazione sanitaria, il materiale didattico e le spese personali, possono raggiungere i 90.000 dollari all’anno. 

Tuttavia, anche per quanto riguarda questo aspetto, non è il caso di disperare: sono diverse le possibilità di finanziamento e molte sono le borse di studio disponibili. 

Parallelamente, diverse sono le possibilità di ottenere un prestito governativo con cui finanziare i propri studi.  

Tutti i nostri studenti ammessi a Harvard hanno ottenuto aiuti finanziari, 3 studenti con borse di studio totali a riconoscenza del loro talento e futuro contributo alla community di Harvard. L’application per gli aiuti finanziari è stata ben tarata e pensata per aiutare le famiglie a navigare un processo complicato ma che alla lunga ha portato a risultati estremamente gratificanti! Il nostro servizio College Counseling nasce anche per questo: a supportarvi ad ogni passo.

Storie di successo di studenti ammessi ad Harvard

Se tutto quanto ti abbiamo detto finora ti ha spaventato, sappi che non hai alcun bisogno di provare paura e preoccupazione: prepararsi per essere ammessi ad Harvard è un processo abbastanza faticoso e l’ammissione non è semplice da ottenere, ma non è impossibile, neppure per gli studenti italiani!

Noi di UNI Student Advisors, come hai letto fin qui, abbiamo provato più volte la gioia di vedere andare a buon fine la candidatura di studenti che abbiamo seguito. Ecco 4 esempi per te:

  1. Lorenzo, ad esempio, che dopo una preparazione mirata durata due anni ha ottenuto l’ammissione non solo ad Harvard, ma anche ad altre sette prestigiosissime università.
  2. Oppure Gianmarco, che ha raggiunto l’ambizioso obiettivo nonostante il poco tempo a disposizione per prepararsi. Anche lui, oltre che per Harvard, ha ottenuto l’ammissione anche ad altre quattro prestigiosissime università.
  3. Anche Leonardo, con un SAT molto alto e con un contributo importante per le attività extracurricolari e degli essay volti a sottolineare le vulnerabilità in modo strategico, ha ottenuto l’ammissione a Harvard.
  4. Ed anche Elena, che è stata ammessa ad Harvard in poco tempo e addirittura senza test SAT grazie al nostro supporto, che ha compreso anche l’organizzazione di attività extracurriculari ad hoc.  

Inoltre, tutti i nostri ragazzi hanno ottenuto anche borse di studio.

Se vuoi avere maggiori informazioni e scoprire le possibilità di finanziamento e aiuti economici, prenota una consulenza gratuita!

Conclusione

Studiare ad Harvard, una delle più antiche e prestigiose università del mondo è un sogno condiviso da moltissimi ragazzi provenienti da tutto il mondo.

La preparazione, le opportunità e le esperienze che questo college offre sono assolutamente uniche.

Non è un caso che ogni anno migliaia di studenti provenienti da tutto il mondo provino ad essere ammessi. Solo una piccolissima parte di loro ce la fa.  

La probabilità di vedere la propria candidatura coronata da successo dipende solo in parte dai propri risultati scolastici. Harvard, come e più di moltissime altre università estere, considera, nel suo processo di ammissione, non solo le qualità e i risultati strettamente curriculari, ma i candidati a tutto tondo: la loro personalità, le loro aspirazioni, le loro esperienze, il loro carattere.

La visione che è alla base di questi criteri di selezione è di tipo olistico e riguarda le persone nel loro complesso. La domanda a cui la commissione di ammissione cerca di rispondere non è solo “perché questa persona vuole venire da noi? Cosa vuole ottenere grazie ad Harvard?”, ma anche: “cosa può dare alla comunità di Harvard questa persona? In che misura riuscirà ad integrarsi e a dare il proprio contributo?”. 

Per questa ragione, la candidatura è complessa e consta di vari elementi: i risultati scolastici, le referenze, una lettera di presentazione, i risultati ottenuti ai test, il resoconto delle proprie esperienze, una efficace presentazione di sé.

Tutto ciò può sembrare molto complesso e potrebbe scoraggiare più di qualcuno. In realtà, sarebbe un errore, perché proprio i campus come Harvard sono in realtà in grado di valorizzare moltissimi tipi di talento e possono comprendere appieno il valore completo di un candidato. Tutto sta nel prepararsi per tempo e con cura e nel mettere insieme un dossier di candidatura sincero, autentico, efficace e valido.

Non occorre altro che un po’ di pazienza, una buona dose di buona volontà e di perseveranza e il supporto di persone preparate ed esperte. 

Quest’ultimo, possiamo fornirlo noi, che da anni prepariamo con successo gli studenti a superare i test di ammissione per le università più prestigiose del mondo!

Scopri come, il 26 giugno durante il nostro webinar!

FAQs

Quali sono i requisiti per essere ammessi ad Harvard?

Per essere ammessi ad Harvard occorre avere un ottimo profilo scolastico e voti molto alti, avere una eccellente conoscenza della lingua inglese e buoni risultati nei test standardizzati (SAT e ACT), ma questi elementi da soli non sono sufficienti a determinare l’ammissione. Fondamentale è risultare convincenti dal punto di vista umano e della personalità.  

Quanto costa studiare ad Harvard?

Studiare ad Harvard può essere molto costoso: la retta annuale per un corso di laurea supera i 70.000 dollari, ai quali si aggiungono le spese per l’assicurazione sanitaria, per il materiale didattico, l’alloggio, eccetera. Tuttavia, esistono diverse possibilità di ottenere una borsa di studio, degli sgravi fiscali o dei prestiti governativi. 

È difficile preparare la candidatura per Harvard?

Preparare la candidatura per Harvard è molto impegnativo: consiste nel raccogliere materiali molto diversi tra loro, attestazioni, lettere di referenze, nello scrivere una lettera di presentazione e nell’accludere tutto quanto possa essere utile a raggiungere l’obiettivo. Pochissimi sono gli studenti ammessi ogni anno a fronte delle numerose candidature e solo i più meritevoli raggiungono questo scopo. Per questa ragione, l’ideale è preparare tutto con calma e per tempo e con il supporto di un servizio di counseling professionale e ricco di esperienza come quello di UNI Student Advisor. 

UNISA accompagna gli studenti durante tutta la preparazione della candidatura?

Sì! E non solo: ti aiutiamo a migliorare la tua preparazione in vista della candidatura, a compilare in maniera ottimale il tuo dossier di candidatura e, in caso di ammissione, a ottenere una borsa di studio e a organizzare la tua sistemazione presso il college.

Comments are closed.
Archivi